Recensione Merzbow/Gustafsson/Pandi – Cuts

28/02/2013 § Lascia un commento


Recensione Merzbow/Gustafsson/Pándi – Cuts (Rarenoise Records, 2013)

Merzbow Gustafsson Pándi – CutsQui si parla di un incontro tra il peso massimo del noise (Merzbow aka Masami Akita), quello della sperimentazione jazz (il sassofonista Mats Gustafsson) e uno dei più validi battesti sperimentali dell’ultimo periodo (l’ungherese Balázs Pándi). L’unione ha dato vita a ‘Cuts‘, uscito ancora una volta per l’ottima Rarenoise Records.

Certamente non è più il noise degli anni ’90, si è evoluto aprendosi ad altri generi ma che cos’è il noise? Paul Hegarty lo riteneva un qualcosa di negativo e indesiderato che senza essere ordinato possedeva però un ordine. In ‘Cuts‘ i potenti mezzi elettronici ‘comandati’ da Merzbow sono spalleggiati dalle percussioni di Pándi e dal sax e dal clarietto di Gustafsson, creando un magma sonoro industriale che invaderà il vostro ambiente passando per le vostre povere casse/auricolari. Abbiamo a che fare con cinque lunghe tracce, la più breve è poco più di sei minuti, per una durata complessiva di settanta minuti circa.

L’opener ‘Evil Knives. Lines‘ è irruento e devanstante, ‘Deep Lines. Cuts‘ è rumore in evoluzione, un saliscendi su oscillazioni selvagge per ben diciannove minuti. In ‘The Fear Too. Invisible’ è il sax a farne da padrona, uno strumento impazzito tra la ritmica e i rumori mentre ‘Like razor blades in the dark’  è il brano più oscuro e mansueto dell’album. La finale ‘Like me. Like you‘, che chiude utilizzando più di venti minuti, prende tutto travolgendo qualsiasi cosa e amplificandosi a dovere.

Lavoro, questo, che si ispira a ‘something like seeing in the dark‘ dell’artista visuale Leif Elggren e che porterà molti di voi aldilà del buio e del silenzio.

Tracklist:

01. Evil Knives. Lines.
02. Deep Lines. Cuts.
03. The Fear too. Invisible.
04. Like razor blade in the dark.
05. Like Me. Like You.

Merzbow: www.merzbow.net
Mats Gustafsson: matsgus.com
Balázs Pándi: www.balazspandi.com
Rarenoise: www.rarenoiserecords.com

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Merzbow/Gustafsson/Pandi – Cuts su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: