Recensione Nils Frahm – Screws

06/02/2013 § Lascia un commento


Recensione Nils Frahm – Screws

Recensione Nils Frahm - ScrewsNils Frahm è caduto dal letto a castello, che si trova sopra il suo studio di registrazione, e si è rotto un dito: il pollice. Cosa può fare un musicista con un piano ma solo nove delle sue dieci dita? Beh, Frahm ha iniziato le registrazioni di Screws con quattro viti posizionate chirurgicamente nella mano durante l’operazione.

Questa è una sfida, tra il musicista e l’incidente (ignorando il consiglio del medico di lasciare perdere per un po’ di tempo lo strumento musicale), in mezzo ci sono tutte le sette note come potete vedere dalla tracklist e tante notti di recordings. Screws viene messo online in download gratuito sul sito screws.durtonstudio.com per festeggiare il 30° compleanno di Nils e per ringraziare i suoi fans che gli sono stati molto vicini.

Veniamo ora ai nove brani, uno per ogni dito sano: lasciando buona parte delle sperimentazioni iniziali, troviamo il minimalismo, la passione ma anche una certa tristezza di fondo. You non solo è un ottimo apripista ma può anche spiegarvi quanto scritto sopra, Re è malinconica anche se lascia intravedere un po’ di luce verso la fine mentre le altre passano attraverso il nastro e trasmettono le sensazioni di un musicista che piano piano si sta riprendendo e che combatte.

Non solo esercizi di auto-riabilitazione, quindi, ma queste viti pur essendo una release gratuita hanno qualità e significato.

Tracklist:

01. You
02. Do    
03. Re
04. Mi
05. Fa
06. Sol
07. La
08. Si
09. Me

Sito Internet: screws.durtonstudio.com

** Free Download **

(Hank – Scritto per www.ondalternativa.it)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Nils Frahm – Screws su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: