Recensione Cranchi – Volevamo uccidere il Re

21/09/2012 § Lascia un commento

Recensione Cranchi – Volevamo uccidere il Re (In the Bottle Records, 2012)

cranchi volevamo uccidere il reE’ passato un anno dal loro disco d’esordio, l’autoproduzione di “Caramelle Cinesi”, ma i Cranchi non hanno perso smalto, anzi, se lo sono rinforzato e la brava In the Bottle Records ha provveduto egregiamente a produrre questo “Volevamo uccidere il Re”.

Il disco chiarisce definitivamente una cosa: c’è una passione enorme per la scrittura di testi “veri”, per raccontare delle storie che si sposano perfettamente con la musica con una certa grazia. Si inizia con questo testo: “Oggi t’ho comprato quattro rose rosse e tu mi hai detto scemo son dispari…Cecilia non lo so come ti devo amare” si tratta di “Cecilia” (canzoncina mi ricorda la soundtrack di Juno), con il tema dell’amore che sembra collegare i due lavori della band.

Basta anni zero, ma storie di vita vissuta e di personaggi scomodi per il regime, come un De Gregori rinvigorito che torna a strimpellare la sua chitarra per raccontare quello che c’è in giro e quello che c’era negli “Anni di Piombo”. “Gaetano” è semplicemente magnetica ed intrigante nel suo insieme, con parole che pesano, ed “Il Ritorno di Maddalena” non è da meno con i suoi cambi di ritmo ed i suoi passaggi vocali. Tante persone in otto canzoni, un album piacevolmente bilanciato anche per la durata e l’intensità.

Alla fine, bisogna pur dirlo, ecco com’è formata la Cranchi Band: Massimiliano Cranchi, Marco Degli Esposti (The Great Northern X, Art of Wind), Federico Maio (The Great Northern X, Kill Kalashnikov) e Simone Castaldelli (oltre alla partecipazione di Francesca Amati dei Comaneci in “Cecilia”). Un disco molto importante per un gruppo che dovrebbe avere l’attenzione che merita, bravissimi.

Tracklist:

01. Cecilia
02. La primavera di Neda
03. Il cuoco anarchico
04. Gaetano
05. Il brigante Robin Hood
06. Il ritorno di Maddalena
07. Ho lasciato il tuo amore
08. Anni di piombo

SoundCloud: www.soundcloud.com/cranchi-band
Facebook: www.facebook.com/cranchiband
MySpace: www.myspace.com/cranchi
Casa Discografica: www.myspace.com/inthebottlerecords

(Hank)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Cranchi – Volevamo uccidere il Re su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: