Recensione Slumberwood – Anguane

18/05/2012 § Lascia un commento


Recensione Slumberwood – Anguane (Tannen Records, 2012)

recensione slumberwood anguaneIl quintetto padovano degli Slumberwood, cha ha origine nel 2006 ma l’esordio discografico è datato 2010 (Yawling Night Songs, A Silent Place Records), torna nel 2012 con un nuovo disco dal titolo molto evocativo: "Anguane".

Le Anguane, esseri mitici, si incontrano preferibilmente vicino alle acque verso le quali di notte si muovevano a lavare i panni; donne affascinanti e ammaliatrici, con capelli lunghissimi, ma anche brutte e malvage a seconda delle necessità del momento. L’album è quindi un piccolo incubo oscuro, psichedelico e intrigante che nelle mani di Marco Fasolo (Jennifer Jentle) diventa qualcosa di prezioso per la psichedelia italiana; ai cori  c’è Federico "Reverendo" dei Father Murphy, altro nome di spicco per una scena che vuole estendersi oltre la penisola e a quanto pare ci sta riuscendo.

Gli elementi? Drone, folk, elettronica e avant-garde che mischiati assieme costituiscono il nucleo centrale di "Anguane"; "7th Moon of Mars" è Syd Barret vestito di nero, "Emerson Laura Palmer" è un incrocio tra Resident e A Toys Orchestra e "La corsa del Lupo" è tanto glitch quanto folk-noir. "Everything is Smiling" è un potente space-folk che ti rimane addosso, sbilenco e stralunato, lo si continua a canticchiare anche quando lo stereo è ormai spento da tempo.

Il disco si chiude con la traccia forse più "classica", la title track,  con delle goccie di piano che cadono come per scandire gli ultimi secondi di un lavoro più che buono e che porta avanti il nome di questi ragazzi giunti con il loro secondo album ad un labirinto sonoro di alto livello.

Tracklist:

01. 7th moon of Mars
02. Emerson Laura Palmer
03. Everything is smiling
04. Help Me Grampa
05. La corsa del lupo
06. Sargrasso sea
07. Mr. Sandman
08. Harmonium
09. Anguane

MySpace: www.myspace.com/slumberwood
Facebook: www.facebook.com/Slumberwood.ita
SoundCloud: soundcloud.com/slumberwood
Casa Discografica: www.tannenrecords.com

(Hank – Scritto per www.ondalternativa.it)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Slumberwood – Anguane su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: