Recensione Babel – Babelizm

29/02/2012 § Lascia un commento



Recensione Babel – Babelizm (Lo Scafandro/UPR, 2012)

Recensione Babel – Babelizm (Lo Scafandro/UPR, 2012)La world music è un genere di musica vasto e delicato (potremmo passare delle ore a definirlo correttamente), adoro alcune musiche etniche promosse dalla Felmay  e la miscela di diverse sonorità non mi è nuova, ma in "Babelizam" non c’è molto che mi soddisfi e sotto molti aspetti (già l’artwork presenta il disco in modo assai scontato).

In questo gruppo, nato tra Modena e Correggio, c’è Giovanni Rubbiani (per un decennio chitarrista e compositore dei Modena City Ramblers), la cantante italo-indiana Jyoti Guidetti , Fabrizio Taver Tavernelli alla voce ed elettronica primordiale, Gianluca Calò dei Krasi al basso, il musicista greco di formazione classica Vangelis Merkuris, il DJ  e produttore Alessandro Bartoli e il violinista bosniaco Mario Sehtl. Un insieme di persone e di musicisti che dovrebbero fare bene, visto il comunicato stampa molto ottimista. “Babelizm”, in sostanza, vuole raccontare la società multietnica, è legato al passato e alle tradizioni quanto al futuro e alle nuove tecnologie ma in modo piatto.

La banalità è nelle liriche, dei testi che sono quelli che ci si aspetta di trovare senza nessuna sorpresa e genialità; utilizzare dei suoni del deserto, dei sapori mediterranei e balcanici presi dal mananuale e sostenerli con l’elettronica insipida. Titoli come “Bada la Badante”, “Bande con la Benda” e  “Pakistano Reggiano” non li sentivo dai tempi delle medie nelle compilation di PUNKina SKAssata. Dieci canzoni, non somo molte, ma per me è stato davvero difficile arrivare fino alla fine con la più classica e speziata “Bionda”.

Non lo consiglerei davvero.

Tracklist:

01. Cose che cambiano
02. Jamila
03. Pakistano reggiano
04. Mi hanno insegnato
05. Cuchcuch
06. Bande con la benda
07. Bada la badante
08. Aprile
09. Deserto
10. Bionda

MySpace: www.myspace.com/babelbazar
Lo Scafandro: www.loscafandro.it

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Babel – Babelizm su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: