Recensione Capitan Love – The Wasted Years of Capitan Love

16/02/2012 § Lascia un commento


Capitan Love – The Wasted Years of Capitan LoveRecensione Capitan Love – The Wasted Years of Capitan Love (Autoprodotto)

Quando una persona ha le idee più chiare e non ha nessuno che gli sta con il fiato sul collo, può produrre un disco senza freni e con molta più passione; il risultato si sente, nota dopo nota, canzone dopo canzone, perché il messaggio arriva come un fulmine a ciel sereno. Questo è il segreto di Capitan Love, alias Raniero Spinelli, una vecchia conoscenza della scena musicale friulana ora qui al debutto solista dopo il suo passato con gli Erotics

…per leggere la recensione completa, fatta per Eyonmagazine, cliccate sull’immagine della copertina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Capitan Love – The Wasted Years of Capitan Love su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: