Recensione Bologna Violenta – Utopie e piccole soddisfazioni

01/02/2012 § Lascia un commento


Bologna Violenta – Utopie e piccole soddisfazioniRecensione Bologna Violenta – Utopie e piccole soddisfazioni (Wallace Records, 2012)

Nel 2012 arriva anche il nuovo album di Bologna Violenta, Utopie e piccole soddisfazioni, pubblicato dall’ottima e sempre attenta Wallace Records. Dietro a questo progetto, per chi non lo sapesse ancora, c’è Nicola Manzan: polistrumentista diplomato in violino al conservatorio che ha collaborato con Baustelle, Teatro degli Orrori, Paolo Benvegnù, Ronin e tanti altri ancora (anche Ligabue, giusto per uscire dai soliti giri). Questa mia introduzione è già un’ottima e valida motivazione per ascoltarsi tutto il disco…

…per leggere la recensione completa, fatta per Eyonmagazine, cliccate sull’immagine della copertina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Recensione Bologna Violenta – Utopie e piccole soddisfazioni su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: