Music Restart – Rip! A Remix Manifesto

25/01/2010 § Lascia un commento

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;
mso-ascii-font-family:”Times New Roman”;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:”Times New Roman”;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Music Restart – Rip! A Remix Manifesto

Se acquisterete il DVD del film documentario Rip! A Remix Manifesto di Brett Gaylor uscito per la collana Real Cinema di Feltrinelli, troverete inclusa una compilation musicale curata da Fabio Battistetti e con due artisti Chew-Z (Simone Pelliconi e Riga).
Il film racconta delle contraddizioni del Music Business nell’epoca della Rete in relazione ai diritti d’autore.
La compilation, intitolata Music Restart include musicisti che pubblicano la loro musica in Rete e con licenza Creative Commons.

I musicisti sono:
Camusi, Hermitage, Simone Pelliconi, Stefano Amen, Black Era, Emily Plays, Riga, Tomme, Matera Electronics, Mihi Lavish, Hi Risk Cafe, Dresda.

Se volete remixare i contenuti video del film lo potete fare partecipando al contest "il Premio Remix" entro il 15 marzo 2010.
il vincitore parteciperà alla serata Remix che si svolgerà a Milano in Aprile e parteciperà al secondo episodio del documentario.
 

Questa settimana vi segnaliamo la performance audiovisiva di Smider a Milano, presso la Palazzina di Esterni.
Martedì 26 Gennaio
Via Paladini 8
Milano

Smider presenterà due lavori :

Additive Structure
un progetto sulla percezione realizzato attraverso un software auto-costruito, Noiseplug 1.8, che mette in relazione frequenze udibili con sezioni di spettro armonico, realizzato visivamente, fino a sfidare la percezione umana superando la soglia di udibilità.

sMk
una performance interattiva realizzata da Guido Smider e Simone Quatrana; un live basato sull’accostamento tra ritmiche e improvvisazione pianisitica, catturata quest’ultima, attraverso l’esecuzione di note MIDI, da una applicativo che permetterà la realizzazione di una parte visiva legata all’esecuzione.

Smider sarà l’autore di una prossima pubblicazione digitale all’interno del catalogo di Chew-Z.

I Lule Kaine sono tornati in sala prove, chissà se a breve potremmo ascoltare qualcosa di nuovo ?
Intanto eccovi un’estratto di un loro intervento improvvisativo dello scorso novembre per il Progetto Diogene
www.youtube.com/watch

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Music Restart – Rip! A Remix Manifesto su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: