Airportman & Tommaso Cerasuolo – Weeds (Lizard)

02/05/2009 § Lascia un commento

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;
mso-ascii-font-family:”Times New Roman”;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:”Times New Roman”;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;
mso-fareast-language:EN-US;}

 

Airportman & Tommaso Cerasuolo – Weeds (Lizard, 2009)

Airportman - WeedsGli Airportman (Giovanni Risso, Marco Lamberti e Paolo Bergese) e Tommaso Cerasuolo (Perturbazione) hanno ripreso la musica della loro adolescenza, ma non solo, quella musica che accende e riscalda l’animo e ce l’hanno riproposta in “Weeds”.

Il loro intento, quello di raccontare loro stessi attraverso le canzoni amate, è riuscito in pieno: nessuna ombra di cover band e nessun stravolgimento a sorpresa. Ascoltando l’album si ha la sensazione di passare attraverso trent’anni di musica, di generi e di sensazioni.

Si parte dai Cure (“In Between Days”), per passare dagli Echo & The Bunnymen (“The Killing Moon”), dal folk di Nick Drake (“Black Eyed Dog”) e anche dalle parti dei The The con “This is the Day”; più vicini agli anni nostri troviamo i Nada Surf (in versione solo voce e piano), Micah P. Hinson e P.J.Harvey.

Proprio la versione di “White Chalk” di P.J.H. mi ha fatto riavvicinare all’originale, qui viene cantata egregiamente da Daria, figlia di Giovanni Risso, che ha solo otto anni; ringrazio anche lei che ha ridato “voce” ad una canzone abbandonata nel cassetto.

Per tutti coloro che vogliono “riascoltare” appassionandosi.

Tracklist:

1.      In Between Days (The Cure)

2.      Natural Kind of Joy (That Petrol Emotion)

3.      2cv (Lloyd Cole & The Commotions)

4.      The Killing Moon (Echo & The Bunnymen)

5.      Black Eyed Dog (Nick Drake)

6.      Paper Boats (Nada Surf)

7.      Pets (Porno For Pyros)

8.      (Feels Like) Heaven (Fiction Factory)

9.      Caught in Between (Micah P. Hinson)

10.  This Is the Day (The The)

11.  White Chalk (P. J. Harvey)

 

Sito Internet: www.airportman.com

MySpace: www.myspace.com/airportman

Casa Discografica: www.lizardrecords.it

 

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Airportman & Tommaso Cerasuolo – Weeds (Lizard) su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: