The Record’s: De Flora et Fauna a Marzo

12/01/2009 § Lascia un commento

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;
mso-ascii-font-family:”Times New Roman”;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:”Times New Roman”;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

 the Record's - De Fauna Et Flora

 

 

 

 

 

Etichetta:         Foolica Records

N.Catalogo:     FR004

Data di uscita:             05/03/2010

Formato:          CD Digipack (Booklet 20 pagine)

Edizioni:          Foolica Publishing S.r.l.

Distribuzione:  Halidon e Digital Download

_________________________________________________

Prodotto da:     Stefano Moretti e The Record’s

Registrato da:  Stefano Moretti al Music Manor Studio di Brescia

Mixato da:       Matteo Cantaluppi all’Umatic Studio di Milano

Masterizzato da:          Jon Astley al Close To The Edge Mastering (London)

_________________________________________________

Artwork di:      Stefano Temporin

 

Marzo 2010. Uscita dell’atteso nuovo album dei Record’s. Dopo Money’s On Fire (con la produzione artistica di Giovanni Ferrario) ed i successi raccolti nel 2009 i tre bresciani tornano con una nuova uscita raffinata e ricca di spunti interessanti: De Fauna Et Flora. L’album è stato mixato da Matteo Cantaluppi (Bugo, Canadians, Le Luci Della Centrale Elettrica) all’Umatic Studio di Milano e masterizzato da Jon Astley (The Who, Rolling Stones, Stereophonics, Peter Gabriel) al Close To The Edge Mastering di Londra. Prodotto dagli stessi Record’s e la K Production è arricchito da una schiera di amici che con gli strumenti ci sanno fare.

13 nuovi pezzi, 13 nuove storie. La voglia di andarsene perché in fondo è più facile (Easy Way Out) o aspettare la pioggia che lavi via le brutte sensazioni (Rain Down) perchè alle volte è veramente difficile ripulire la mente da sgradevoli ricordi (On Our Minds) e forse nemmeno scappare è una soluzione (Rodolfo). C’è tutto questo e molto di più in De Fauna Et Flora perché c’è anche tanta voglia di divertirsi e ridere (We All Need To Be Alone) anche se la propria famiglia è un vero casino (Family) sperando un giorno o l’altro di incontrare la ragazza “with the biggest boobs!” (Colossus) e sapendo che la soluzione non è in un forno a microonde (Call Of The Ice). De Fauna Et Flora racchiude tutto quello che per i Record’s è importante per vivere e soffrire. "…Aggiungono, invece di togliere: tastiere, archi, fiati, cori, effetti. I Record’s la fanno facile, così facile da spiazzare. E’ ambiziosa. È l’ eterna magia del pop. È il sogno impervio della melodia spinta agli eccessi, padrona assoluta della scena. De Fauna Et Flora è pieno di cose, eppure semplice. È un disco incollocabile e speciale…."

 

I Record’s nascono alla fine dell’estate 2002. Sono Pierluigi Ballarin (voce, chitarra), Gaetano Polignano alla batteria e Pietro Paletti al basso e voce. Sfruttando i primi successi raccolti, dopo alcune autoproduzioni che raccolgono l’interesse di pubblico e addetti partecipano e vincono il concorso indetto da Corriere della Sera e Vivi Milano Sun’n’Sound ed nel 2007 escono con l’EP Joyful Celebration da cui viene estratto il singolo Move Your Little Fingers e le più grandi radio nazionali (Radio Deejay e Play Radio insieme ad altre 54 emittenti radiofoniche) lo mandano in onda. Il 2008 è l’anno di uscita di “Money’s On Fire” con la collaborazione di Giovanni Ferrario (P.J. Harvey). L’album è autoprodotto dai Record’s con la partecipazione come edizioni di n5/Warner Chappel e distribuito solo on-line dalla H20/Sony BMG. E sempre il 2008 è l’anno in cui la partecipazione a Soundwave di MTV li consacra e con un brano come Girl Of My Wet Dream, colonna sonora dello spot della Gazzetta dello Sport, raggiungono il grande pubblico venendo alla fine dell’anno ritenuti tra le migliori band da Corriere delle Sera, Rumore, Rockit e Indiemag. Nella loro musica trovano spazio epoche e stili diversi a partire dagli anni cinquanta con accenni del rock early days per passare attraverso i sessanta ed al garage ricordandosi di country e folk ed arrivare ad ottenere una miscela decisamente indie. The Record’s hanno attenzione verso suoni che li circondano e li portano nelle loro canzoni senza compromettersi. La facilità delle loro melodie è riconducibile alla miglior tradizione pop ma sempre marchiata The Record’s. Nei loro brani inoltre si colgono in generale riferimenti anche alle esperienze cantautorali inglesi e americane. Nel dicembre del 2009 hanno firmato per Foolica Records. L’uscita del loro secondo album “De Fauna Et Flora” è prevista per l’inizio di marzo 2010.

www.foolica.com

www.myspace.com/therecordsrocks

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo The Record’s: De Flora et Fauna a Marzo su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: