The Blow: le origini.

07/05/2007 § Lascia un commento

The Blow – Poor Aim: Love Songs (Kranky, 2007)

 

The Blow - Poor Aim: Love SongsNel 2006 su Tomlab è uscito il loro primo album ufficiale, "Paper Television", ma è nel 2004 che nacque un primo Ep per far conoscere i The Blow attraverso composizioni di hits pop molto radiofoniche.

 

Kranky non si è fatta sfuggire l’occasione di prendere questo Ep, "Poor Aim: Love Songs", e di ristamparlo con l’aggiunta di Remix: sette le tracce originali contro altre sette remixate. Certo che le ultime uscite di remix ad opera della famigerata Krec non hanno fatto fare salti di gioia a tutti (vedi per esempio joyride: remixes di Mirah), anzi.

 

Forse è solo grazie alle gemme electro-pop del duo (Khaela Maricich and Jona Bechtolt) che il prodotto funziona eccome: impossibile resistere alla tenera "Hey Boy", alla pompata "The Sky Opened Wide Like the Tide", alla decisa presa electro di "Hock It" e al pop bivalente di "Come on Petunia". Mi sembra strano scriverlo ma anche i rifacimenti, almeno in parte spiccano per la loro riuscita: "The Sky Opened Wide…" per esempio, diventa tradizionale e folk con Lucky Dragons, nessuno lo avrebbe detto ma è così!

 

Ovvi ma divertenti i remix ad opera di Jona e di Khaela, per il resto l’acquisto è consigliato non solo ai fan ma anche a chi vuole avvicinarsi al mondo di questi due. Speriamo che riescano a comporre la canone pop perfetta, a loro modo.

 

 

Sito Internet: www.theblow.us

Casa Discografica: www.krecs.com

 

 

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo The Blow: le origini. su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: