Ulan Bator – Ulaanbaatar

17/04/2007 § Lascia un commento

Ulan Bator – Ulaanbaatar / The French Red Warriors (Jestrai, 2007)

 

 

Ulan Bator - UlaanbaatarIn una grotta di tufo, trasformata nel loro studio chiamato "la Guillotine", sono nati gli Ulan Bator; 14 anni di vita e di esperienze musicali, qui riproposti nel periodo caldo del ’93-’98 in 21 tracce ben selezionate.

 

Amaury Cambuzat, Olivier Manchion e Franck Lantignac hanno saputo raccogliere inediti di ogni tipo, compresi dei semplici "sound" in stile field recordings, brani live (o semplicemente registrati in studio) e dei loro demo (alcuni rielaborati per il loro primo omonimo album): da selezionare la chicca del "first demo ever" del 1993 ("Tengri"), inserito come ultima traccia di "Ulaanbaatar". Ovviamente ci sono anche i remix, come potevano mancare, di "Céphalopode" ad opera di Voodoo Muzak e di "Végétale".

 

In questo loro viaggio sonoro tra psichedelia e noise-rock, sono arrivati a collaborare con i Faust (ma non siamo qui a giudicare il risultato), a partecipare al soundtrack per il film coreano "bye june" di Choi Ho ("…June") e ad essere prodotti dal CPI (vedi alla voce Lindo Ferretti/CSI/CCCP) per poi sfociare in terra italiana.

 

Nella nostra terra hanno fatto tanti concerti, ma la punta di diamante presente in questa schiera di canzoni è quello del Bloom di Mezzago: "Lumière Blanche/Scheestum" del 1998, e rappresenta la prima canzone cantata in francese dal trio (notizie come queste sono ben scritte nel ricco booklet). Consigliato ai fan, per i "neofiti" consiglio prima di tutto di recuperare i primi due album: Polaire e Végétale del 1997.

 

 

Sito Internet: www.ulanbator-archive.com

Casa Discografica: www.jestrai.com

 

 

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ulan Bator – Ulaanbaatar su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: