Frida “balla” di nuovo

14/04/2007 § Lascia un commento

Frida Hyvönen – Pudel (Licking Fingers,2007)

 

Frida Hyvonen - PudelA causa degli sfasi temporali provocati dalle distribuzioni fuori dai singoli territori nazionali (già bistrattati a loro tempo), a distanza di pochissimi mesi dall’arrivo ufficiale del primo album di Frida Hyvönen nel Belpaese giunge ora il suo "quasi" secondo: "quasi" perchè non si tratta di un vero e proprio disco autoctono, ma risultato della colonna sonora di uno spettacolo di danza.

 

La vicenda in questione fa sorgere alla mente un parallelo con quella di Badly Drawn Boy: anche il Ragazzo Mal Disegnato arrivò al secondo cd non con un disco completamente autonomo, ma con la colonna sonora del film "About a boy". Il paragone tra le due opere non termina qua: entrambi ci hanno regalato una seconda prova che non raggiunge le vette qualitative medie della prima, ma che rimane lavoro di alto livello. In più in entrambi si trovano sia leggeri intermezzi strumentali, probabilmente funzionali alle rappresentazioni visive (in Pudel "Paus piano" e "Oh Oh"), che singole tracce fortemente significative dello stile dei due: se per l’inglese ci furono i picchi di "Something to talk about" e "Silent Sight ", per la nordica si trovano la morbidezza di "See how I came into town" e la vivace delicatezza di "New Messiah".

 

In generale questo breve album (23 minuti, praticamente un ep) a nome Frida presenta uno stile strumentalmente più vario rispetto all’esordio della titolare: archi, fiati, cori e, al di là dei suoni, una vera e propria presenza fisica di altri componenti. Lo stile, nonostante il contorno, è comunque quello di primo disco e la qualità è molto buona. Risulta molto particolare pensare a come potrebbe presentarsi una rappresentazione sul palco di musica così simile al pop tradizionalmente inteso (speriamo sia possibile prima o poi soddisfare in qualche formato questa curiosità).

 

La sostanza è quindi quantitativamente scarsa, ma assolutamente non scadente. Ma il tutto appare essere solo un veloce e gustoso spuntino. Attendiamo golosamente i prossimi sviluppi (sperando che la Nostra non faccia la bieca fine di mister Gough, ma questo è un altro discorso).

 

Sito Internet: www.fridahyvonen.com

Casa Discografica: www.lickingfingers.com

 

(Tommy)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Frida “balla” di nuovo su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: