Non è mai troppo tardi: Franklin Delano

25/03/2007 § Lascia un commento

Franklin Delano – Come Home (Ghost Records, 2006)

 

Franklin Delano - Come HomePaolo Iocca e Marcella Riccardi, dopo la dipartita di Vittoria Burattini, si rinforzano con la presenza di Marcello Petruzzi (Caboto), Lucio Sangone (Ronin, Uncode Duello), Vittorio Demarin (Father Murphy) e Michele Sarti.

 

"Come Home", prodotto da Brian Deck (Modest Mouse, Califone, Iron & Wine) e registrato a Chicago, è il primo passo dopo l’ottimo "Like a Smoking Gun In Front Of Me" del 2005 (uscito per MadCap Collective/File 13); difficile ripetersi, si cerca di variare senza mai dimenticare il proprio passato musicale.

 

La title track è un country pop delizioso (dove Jim becker dei Califone decora con il suo banjo) che ci conduce a vere e proprie perle, ricche di melodia: l’indie legato a "Your Demons", il folk rock con doppia voce di "Eight Eyes" (con il cello di Fred Lonberg-Holm dei Flying Luttenbachers) e la malinconica psichedelia di "Dead Racoon". Nascono ballate country ("I am a Cow") e rodei chitarristici ("Night Train") in mezzo alle trombe ed i fiati di Nick Broste (Wilco) e Josh Berman (Exploding Star Orchestra), nel rythm’n’blues di "I Know My Way" e di "Scalise".

 

Un gruppo che ha tutte le carte in regola per diventare internazionale; "Come Home" non cede, non ha cali ma ha tutta l’aria di essere un trampolino per un vero e proprio colpo al cuore (nel senso buono del termine).

 

Sito Internet: www.franklindelano.org

Casa Discografica: www.ghostrecords.it

Contatti: info@ghostrecords.itfreefolk@franklindelano.org

MP3: "Come Home" – "I know My Way" – "Motel Room"

 

 

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Non è mai troppo tardi: Franklin Delano su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: