The New Story? Ma basta!

21/12/2006 § Lascia un commento

Eccovi la recensione apparsa su Kronic.it di Marco Desolato:

Premessa indispensabile: The New Story è band ufficiale FIAT Freestyle Team per le Olimpiadi Invernali di Torino 2006 ed è supportata dal marchio Carhartt Streetwear.

Detto questo (così come da allegato stampa) possiamo anche affermare che, in un mondo dominato dai Sum41, gli ex N.Flunders (oggi New Story) potrebbero giocarsi le loro carte su un pubblico poco attento e pre-adolescenzale. Non essendo ancora presente questa situazione, tuttavia, sarebbe opportuno ricordare al gruppo che il punk rock non è solo tendenza modaiola in cui una melodia scontata abbinata a (presunta) grinta comunicativa porta immediatamente al successo.

Anche chi veste Carhartt (ottima marca) sarà d’accordo. Indispensabile, però, evitare rimandi a formazioni come i Green Day, che potranno pure non piacere, ma di colpe immani non ne hanno.

Ed ecco a voi la pronta risposta (ma dai?) del gruppo:

volevamo ringraziare il buon Delsoldato, il quale con immensa superficialità si è messo a recensire un disco di cui ha capito ben poco…

sottolineare il fatto che nella bio (in fondo, in due righe) ci sia scritto chi sponsorizza la band è palese segno di scarsa attenzione verso quello che è il disco in realtà…

il gruppo non si definisce prettamente punk rock e nominare solo i soliti Green Day e Sum41 perchè si conosce solo quello che passa MTV di affine al genere è certamente un altro segno… in questo caso di discreta ignoranza in materia…

accettiamo recensioni in cui si dice "non mi piace questa band perchè bla bla bla" ma non accettiamo che il recensore parta prevenuto perchè della presentazione del gruppo coglie solo gli aspetti più evidentemente inutili…

in questa recensione non si parla di musica (apparte dire "melodia scontata": che fantasia…), non si nomina un brano, non si dice nulla… almeno, caro signor Delsoldato, avrebbe potuto evitare di skippare ogni brano dopo 10 secondi…

un disco che esce in tutto il mondo avrà certamente qualcosa in più di una semplice sponsorizzazione Carhartt dietro… non crede?

……… 

Ammettendo che di musica, nella recensione, se ne sia parlato poco…. il Sig. Marco Desolato non ha commesso un errore, perché di musica in quanto tale (nel disco) non se ne vede.

Devo dar ragione ai ragazzi che una cosa andava detta: questo gruppo "non mi piace" perché, oltre a sfruttare una facile via musicale attraverso brani molto "popular" (attenti al termine eh) – e quindi orecchiabili – non riescono assolutamente a catturare l’ascoltatore nemmeno dopo ascolti forzati.

Sentitevi pure i loro episodi rilassati, emo e punk-pop che dir si voglia e giudicate voi.

Voi fate la "band" "umile" che "spopola" in tutto il mondo – "europa e giappone" – e chi recensisce sceglie una via comunicativa, più o meno valida, a seconda dei propri gusti.

Sicuramente avranno da ridire… e forse non avrei mai dovuto parlarne perchè non c’è nulla d’interessante da dire su di loro, altro che star… altro che The New Story: è la solita minestra!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo The New Story? Ma basta! su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: