Tante News…

05/10/2006 § Lascia un commento

Una sorpresa da Sufjan Stevens..

 

Dimentichiamoci per un po’ dei 50 stati, Natale è una cosa ben più importante, no?Sufjan Stevens - Songs for Christmas

Come alcuni di voi sapranno, da alcuni anni è ormai tradizione che Sufjan componga un Christmas EP a casa e nel corso di una settimana, coinvolgendo amici, coinquilini, musicisti e una varietà incredibile di strumenti ispirandosi al Rider’s Digest Christhmas Songbook.

Il rito è cominciato nel 2001 con un Ep di sette tracce intitolato Noel: Vol. I e si e’ poi ripetuto ogni anno (ad eccezione del 2004), con la pubblicazione di Hark: Volume II, Ding! Dong!: Volume III, Joy: Volume IV e Peace: Volume V.

Durante la composizione dell’ultimo capitolo, Sufjan e la sua etichetta, la Asthmatic Kitty, hanno pensato che sarebbe stato un peccato disperdere questa raccolta davvero bizzarra e, non volendo scegliere tra i pezzi per assemblare una compilation, beh, hanno pensato di pubblicare tutti e cinque gli Ep in un unico box intitolato "Songs for Christmas"!

Un box che sarà accompagnato da un booklet di 42 pagine che contiene un saggio originale dell’acclamato romanziere americano Ricky Moody, due saggi e un racconto di Sufjan Stevens, adesivi, spartiti, testi, fumetti, ritratti di famiglia, fotografie e anche un video.

 

Ecco due MP3 gratuiti di "Songs For Christmas": "Sister Winter" e "That Was The Worst Christmas Ever!"

 

 

 

Damien Drake?

 

Damien JuradoGli innumerevoli paragoni tra Damien Jurado e Nick Drake si concretizzano in una versione mozzafiato di "Pink Moon" che l’autore di "And Now That I’m In Your Shadow" (in uscita su Secretly Canadian l’8 ottobre) ha composto e che viene ora proposta sul sito della rivista Spin.

Il testo dell’articolo si trova qui mentre questo è il link diretto alla canzone

 

 

 

My Brigthest Diamond designer per beneficenza!

 

Shara Worden, aka My Brightest Diamond, sta raccogliendoMy Brightest Diamond consensi sulla stampa italiana e straniera.

Eccovi alcuni feedback dagli Stati Uniti:

"Sprinkling PJ Harvey grit over Kate Bush operatics…. the sumptuous production and Worden’s voice are stunning." –Spin Magazine.

"A highly accomplished first album…[from] a hypercreative young woman with a 10-ton inner life" – New York Times

"BMTW deftly displays Worden’s classical training, not only as an unusually gifted singer but also as a composer and lyricist….alternately recalling the fragility of the Cocteau Twins and Antony and the Johnsons and the sensuality of Nina Simone and Edith Piaf." – Los Angeles Times

 

Nel frattempo, la nostra eclettica artista si è cimentata anche nel design di una t-shirt per il progetto Yellow Bird, un’associazione no-profit che ricava denaro per beneficenza dalla vendita sul proprio sito di magliette disegnate da musicisti.

La t-shirt creata da Shara è disponibile qui.

Qui, invece, un MP3 esclusivo e nuovo dal suo sito internet.

 

 

 –br["Guarda tutte le News…"]–

Ferve l’attivita’ in casa Drag City…

 

Chiude l’anno in bellezza l’ottima Drag City, che oltre all’attesissimo album di Joanna Newsom, pubblica a metà novembre 6 pezzi (tre strumentali e tre cantati) dei Red Krayola in un mini cd intitolato "Red Gold" e il nuovo album (e singolo) per White Magic.

Mayo ThompsonIl disco del prolifico e longevo progetto guidato da Mayo Thompson attinge all’inesauribile fonte di ispirazione del suo fondatore e vede di nuovo la partecipazione della strepitosa Introduction all-star band formata da Charlie Abel, Noel Kupersmith, John McEntire, Stephen Prina e Tom Watson.

 

Primo lavoro sulla lunga distanza, invece, per Mira Billotte (giàWhite Magic nei Quix*o*tic) e i suoi White Magic (Doug Shaw, Jim White dei Dirty Three, Time DeWit dei Gang Gang Dance, Tim Barnes, Samara Lubelski, Shahzad Ismaily e Jesse Lee) che con questo "Dat Rosa Mel Apibus" viaggiano con sicurezza attraverso paesaggi sonori selvaggi ed incontaminati raccontando la complessità della vita e i suoi chiaroscuri.

Come il mini dei Red Krayola, anche "Dat Rosa Mel Apibus" e il singolo "Katie Cruel" usciranno a meta’ novembre.

 

E Drag City accenna anche ad un inizio anno davvero importante con l’uscita di un nuovo lavoro per i Ghost dal titolo "In Stormy Nights".

 

 

 

Dischord news!

 

A un anno e mezzo di distanza dall’ultima uscita firmata Dischord (era l’esordio omonimo di The Evens) l’etichetta di Washington DC torna alla carica con ben quattro uscite, di cui tre in contemporanea.

 

Waiting For the Next End of the WorldApriamo la carrellata con l’esordio dei Channels, trio formato da membri di Jawbox, Burning Airlines e Kerosene 454. Gia’ titolare dell’ep "Open" pubblicato da DeSoto nel 2004, il gruppo approda ora su Dischord con "Waiting For the Next End of the World", in cui Janet Morgan, J. Robbins e Darren Zentek mettono la loro esperienza al servizio di un album esuberante e melodico condito da ritmiche intriganti.

 

Proseguiamo con i French Toast che per questo loro secondoIngleside Terrace album full-lenght "Ingleside Terrace" testano una formula più pop che in passato e si assestano sulla formazione di trio con gli storici James Canty (Nation of Ulysses, Make Up) e Jerry Busher (Fugazi, Fidelity Jones) a dare il benvenuto alla chitarra e alla voce di Ben Gilligan.

 

There To HereE arriva adesso il turno della prima prova solista di Joe Lally, probabilmente più noto per il suo instancabile ed innovativo lavoro come bassista per i Fugazi. Per "There To Here", Joe ha deciso di proporre una serie di pezzi per basso e voce e per farlo ha coinvolto amici musicisti proveniente dalle esperienze di Fugazi, Evens, Rites of Spring, Hot Snakes, Hidden Hand, French Toast e persino dalla band di KD Lang!

 

I dischi di Channels, French Toast e Joe Lally usciranno nella prima settimana di ottobre, mentre "Get Evens" il nuovo disco delGet Evens duo The Evens composto da Amy Farina e Ian MacKeye, nomi che certamente non hanno bisogno di presentazioni, vedrà la luce a novembre. Rispettivamente incaricati di suonare la batteria e la chitarra (ed entrambi impegnati alla voce), i due musicisti sono veterani della Dischord: se Amy ha suonato negli album dei Warmers, Ian ha fatto parte di almeno 6 bands dell’etichetta di cui è anche co-fondatore.

 

 

 

 

Tornano gli Okkervil River!

 

Sara’ un 12" in edizione limitata la prima uscita ufficiale degli Okkervil River dopo il successo del progetto Black Sheep Boy su Jagjaguwar dello scorso anno.

"The President's DeadThe President’s Dead", questo il titolo del singolo, è probabilmente la traccia ad oggi più accessibile ed allo stesso tempo controversa del gruppo capitanato da Will Sheff. Si tratta di una canzone di 2 minuti e 42 secondi di fiction storica che racconta lo shock di un giovane repubblicano alla notizia di un assassinio per radio. La B-side è invece dedicata a "The Room I’m Hiding In".

"The President’s Dead" è disponibile per il download sul sito dell’etichetta.

 

 

 

 

Smalltown Supersound ci svela i suoi programmi per i prossimi mesi..!

 

Si avvicinano settimane davvero dense di uscite per l’etichetta norvegese (e per la sua sublabel Smalltown Superjazzz), in attesa di un 2007 ancora più ricco!

Usciranno entro la fine di ottobre, infatti, i lavori di Lindstrom, Ken Vandermark con Paal Nilssen-Love e di The Thing. Vediamole piu’ nel dettaglio:

Iniziamo con l’attesissima uscita, firmata dalla casa madre Smalltown Supersound, di "It’s a Feedelity AffairIt's a Feedelity Affair" di Lindstrom, debuttante (sulla lunga distanza) illustre con alle spalle una serie di ottimi 12" che da soli hanno dato vita ad un movimento poi definito dalla stampa "space disco". Lindstrom è anche noto per i suoi remix di artisti come LCD Soundsystem, Roxy Music, Franz Ferdinand, Annie e tanti altri ed il suo singolo più conosciuto, "I Feel Space" ha venduto ad oggi 17000 copie, numero di tutto rispetto nel mercato discografico di oggi soprattutto per un’uscita solo in vinile! Il disco contiene i 12" pubblicati da Lindstrom insieme alla nuova traccia "The Contemporary Fix". All’inizio del 2007 verrà’ poi estratto un nuovo singolo dall’album che conterrà anche un remix fatto da Eye dei Boredoms.

 

SevenLa nuova proposta del duo formato da Vandermark e Nilssen-Love su Smalltown Superjazzz, invece, s’intitola "Seven" e, seguendo le fortunate ed acclamate uscite di "Dual Pleasure" (2002) e "Dual Pleasure 2" (2004), spinge ancora di più sul pedale del groove per un free-jazz che ha solide radici tanto nella tradizione europea quanto in quella americana.

 

Per la stessa sotto-etichetta verrà pubblicato anche "ActionAction Jazz Jazz", quarto album dei The Thing dopo "Garage", che aveva fatto guadagnare al combo di Mats Gustafsson, Paal Nilssen-Love e Ingebrigt H. Flaten unanimi consensi sui media internazionali. Questo nuovo lavoro contiene pezzi tratti dai repertori di Ornette Coleman, Lightning Bolt, Lars Gullin (leggenda del jazz svedese) e altri, oltre a due inediti: uno scritto da Gustafsson e l’altro composto da sua figlia, Alva Melin, solo tredicenne, descritto così da Thurston Moore – "Does Alva Melin’s groove jam "The Nut" destroy yr mind b4 ignition to free life 4-ever?"

 

Alcuni nomi di STSS per il 2007? Tussle, Mats Gustafsson, Lars Horntveth, Sonic Youth + friends e molti altri!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Tante News… su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: