Il Debutto di Mattia Coletti

23/02/2006 § Lascia un commento

Mattia Coletti – Zeno (Wallace Records, 2006)

Mattia Coletti - ZenoMattia, dopo aver suonato con i Sedia e collaborato in alcuni progetti sperimentali con Fabio Magistrali e Xabier Iriondo (61 Winter’s Hat con il primo, Polvere con il secondo), taglia il traguardo del suo primo disco da solista: "Zeno".

 

Tredici tracce in cui si racconta, come se fosse un diario di bordo: "è il foglio dentro la bottiglia, per tutti quelli che giocano fuori dalla finestra". Queste sono le premesse che accompagnano la musica fino alla fine del disco, un viaggio intimo e particolare tra lo stomaco e la mente; ovviamente il buon Magistrali aiuta Mattia nelle coordinate (organi, voci e chitarre).

 

Il suono delle chitarre è minimale e scarno, si insinua nel panorama folk ("Red Yellow Circle") per poi ritrarsi e abdicare verso una forma di sperimentazione e di psichedelia vellutata; "I Letti di Procuste", con la sua elettricità sentita e l’intensità vocale/emozionale, risulta il pezzo migliore (senza nulla togliere all’oscura "Gargantua e Pantagruel" e la dolce sveglia di "A").

 

Nel disco qualche pezzo risulta forse di troppo e appesantisce l’ascolto, ma l’album risulta un ottimo debutto, ed un’ulteriore conferma di Wallace Records nel panorama Italiano.

 

Casa Discografica: www.wallacerecords.com

 

 

(Hank)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Il Debutto di Mattia Coletti su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: