L’Enfance Rounge & Rosolina Mar

21/12/2005 § Lascia un commento

Rosolina Mar – Before and After Dinner (Wallace Records, 2006)

Rosolina MarDopo la presenza nella P.O.Box, serie di Wallace Records, ed un disco legato a sonorità musicali affini ai June44, i Rosolina Mar tornano con un nuovo e spiazzante album.

Il disco in questione è totalmente strumentale (batteria e doppia chitarra), a parte un versettino in "Isa Eyes" (marcia in evoluzione blues-rock-psichedelica), suonato con passione ed anima ("Protopapetti" e "Before and After Dinner"); questi ragazzi ci forniscono la loro visione del rock’ n ‘roll: un viaggio tra chitarre e pedaliere.

L’attitudine punk è molto forte, così come la volontà di esprimersi in un mood speciale e particolare. Tra un Wuah Wuah, effetto molto conosciuto e altrettanto usato, che sostituisce l’ipotetico vocalist ("Mingozo di Mongozo") e indicazioni ben precise al rock anni ’70, c’è un album variegato ("Flash Dance") e molto ben riuscito.

Dal vivo dovremmo avere un ulteriore conferma grazie al loro impatto sonoro coinvolgente (lasciando perdere paragoni vari a gruppi storici del rock, che è meglio); non fate gli indifferenti e datevi una mossa, procuratevelo!

Sito Internet: www.rosolinamar.com

Casa Discografica: www.wallacerecords.com

 

L’Enfance Rouge – Krsko – Valencia (WallaceRecords, 2005)

L'Enfance RougeFrançois R. Cambuzat (voce, chitarra), Chiara Locardi (voce , basso) e Jacopo Andreini (batteria, sax e voce), formano L’Enfance Rouge; vivono tra Parigi e Tunisi, hanno collezionato oltre 800 concerti dal 1993 e non guardano in faccia a niente e a nessuno.

Non sono affatto prevedibili, sono indipendenti e fuori da ogni schema; musicalmente, oltre al loro interesse per Keiji Haino e Wadih el Safi, portano avanti un discorso d’avanguardia rock, senza mai fissarsi troppo sullo stesso canovaccio. Funziona benissimo il mix tra le due voci portanti: quella cattiva e decisa di François con quella delicata e morbida di Chiara.

Un viaggio da Krsko a Valencia: dal rock con basso-batteria pesanti e ben pestati ("Iparalde" e "Palais Bourbon") a visioni post rock ("Kerosene"), da canzoni ricche di pathos e cariche elettriche ("Djibouti" e la stupenda "Pantocrator") a ballate dolci/amare ("Chapelle du Sauvage"). Senza tralasciare stralci di vaudeville persi nei meandri della sperimentazione ("Davos bei Nacht") e canzoni politiche con titoli davvero chiari ("Colloquio risolutivo sull’Europa Sociale tra il Presidente Romano Prodi ed il primo ministro cavaliere Silvio Berlusconi").

L’album non annoia mai, non cade di stile in nessuna delle quindici tracce; una carica positiva e una bella boccata d’aria fresca che ci salva da gruppi che di anima non ne hanno. "Krsko-Valencia" è uno tra i migliori album del 2005 che abbia sentito fino ad ora, difficile staccarsi dall’ascolto anche dopo ripetuti passaggi nel lettore.

Thurston Moore li giudica uno dei migliori gruppi europei, e voi siete ancora li a chiedervi se il gioco vale la candela?

Sito Internet: www.enfancerouge.org

Casa Discografica: www.wallacerecords.com

E.Mail: info@enfancerouge.org

(Hank)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo L’Enfance Rounge & Rosolina Mar su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: