Haai Op Die Aas – The Terrible House of Fear (Autoprodotto,2005)

27/11/2005 § Lascia un commento

Davide Terrazzani (Chitarra e Voce) e Cristina Vatafu (Basso), tornano con un nuovo disco per rinfocillare le nostre menti di un sano (e granitico) Rock’ n’ Roll.

 

Con l’ausilio di batterie elettroniche e playstation (parole loro) compongono nove canzoni ispirandosi all’indie rock più conosciuto ed affermato; provate a pensare ai Pixies, i My Bloody Valentine, i Sonic Youth e a qualcosina di un po’ più tetro e dark, ed eccovi gli Haai Op Die Aas.

 

Molto noise e molto shoegaze in un unico frullato che colpisce per il suo impatto sonoro; va bene che questi nomi (e termini) li avete già sentiti, chiaro che non re-inventano praticamente nulla, ma dovete ascoltarli e capirete che non sono la solita palla copiazzata qua e la.

 

Passando da pezzi strumentali (L’iniziale distorsione di "Think Outside the Bun") e brani cantati in inglese riescono a scuotere molto bene l’ascoltatore (non pogate in cameretta vi prego); basta ascoltare "All Hell Brake Loose" e la finale "Cosmic Catastrophe" per desiderare una loro esibizione live al fulmicotone.

 

The Terrible House of Fear ha l’unica pecca di durare poco, ed è consigliato vivamente.

Contatti: fireside7@libero.it

 

(Hank)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Haai Op Die Aas – The Terrible House of Fear (Autoprodotto,2005) su Velvetgoldzine.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: